Auto comprata online: Ipsos e AgitaLab per svelare le aspettative

Un’indagine sugli automobilisti italiani condotta nell’ambito del percorso di analisi promosso da AgitaLab e curato dal Centro Studi Fleet&Mobility

Auto comprata online: Ipsos e AgitaLab per svelare le aspettative

Autore

  • Enrico Billi Ipsos Loyalty
Get in touch

Non c’è un rifiuto, ma quasi un’aspettativa. Gli italiani sono più propensi ad acquistare l’auto online di quanto probabilmente si riteneva. È un cambiamento drastico per un acquisto importantissimo, e registrare un indice medio 5,4 è la conferma di una disponibilità attuale. È quanto emerge da un’indagine sugli automobilisti italiani condotta da Ipsos, nell’ambito del percorso di analisi promosso da AgitaLab e curato dal Centro Studi Fleet&Mobility. La propensione per l’acquisto online emerge più marcata, rispetto alla media, tra gli adulti dai 35 ai 44 anni e tra i maschi, e meno tra i 50/60enni e tra le femmine. Indubbiamente, alcune attività come la prova e la visione della vettura restano preferibilmente fisiche in quanto legate all’oggetto. È interessante piuttosto osservare che per tutta l’area della trattativa, sul nuovo come sulla permuta, sul prezzo e sul finanziamento, si ritenga da molti più efficace il rapporto fisico e diretto. Dove la dimensione online trova il maggior favore è nelle attività di confronto e per il tracking della consegna. Se per l’acquisto online la preferenza si divide tra il sito della casa e quello del concessionario, il rapporto diretto con quest’ultimo resta fondamentale, per 9 automobilisti su 10. Certo gioca a sfavore dell’acquisto online la mancanza del rapporto personale diretto, che implica la difficoltà a fare una trattativa sugli aspetti economici e ad essere aiutati nella configurazione, per non parlare della rinuncia all’emozione della consegna. Tanto che la consegna a domicilio viene indicata come uno dei servizi che farebbe propendere di più per l’acquisto online, insieme alla possibilità di restituire il prodotto quando non soddisfatti. Ci sono poi i convinti acquirenti online, che vorrebbero trovare in rete edizioni speciali e ricevere, oltre all’auto, anche dei voucher per altri sistemi di mobilità. Questi automobilisti apprezzano la comodità di non avere limitazioni di orario o di giorni nell’acquisto e di non essere pressati dal venditore, poiché preferiscono accedere a condizioni standard per tutti.

IL PROGETTO
Il settore automotive sta andando incontro a sostanziali modifiche guidate soprattutto dalle nuove tecnologie. AgitaLab (laboratorio dedicato alla ricerca e sviluppo di servizi innovativi in ambito automotive, flotte e mobilità promosso da Agenzia Italia) intende accompagnare il cambiamento sostenendo l’attività di ricerca e riflessione culturale nel campo della mobilità. Con il supporto del Centro Studi Fleet&Mobility, è stato definito un percorso di indagini che coinvolge gli operatori, i clienti finali e in genere gli stakeholder autorevoli del comparto dell'auto e della mobilità.

Autore

  • Enrico Billi Ipsos Loyalty

Consumer & Shopper