Le sfide del settore HoReCa

Cogliere le opportunità on e off-trade oltre la crisi.

Con l'avvento del Coronavirus, il settore HoReCa ha visto enormi cambiamenti nel suo business. I blocchi a livello globale hanno ridotto drasticamente gli investimenti in advertising out-of-home (OOH), considerando che prima del Coronavirus i canali OOH rappresentavano il 33% di tutte le vendite di alimenti e bevande nei mercati più ricchi.

L'impatto del lockdown sulla quota di volume di OOH è stato immediato, con occasioni che hanno visto anche un drastico cambiamento. I dati Ipsos mostrano che, nella seconda metà di marzo, i consumatori hanno spostato la maggior parte dei consumi di alcolici verso occasioni precedentemente atipiche: My Home +35% (vs. Ristorante -75%), Alone +32% (vs. Gruppi 5+ -43%), Guardare la TV (Non-Sport) +53% (vs. Party -67%).

Ora si presentano numerose sfide per il settore HoReCa. Bisogna considerare che difficilmente i consumatori ritornino ai medesimi livelli di spesa dell'HoReCa che si effettuavano prima dell'esplosione del Coronavirua e, al tempo stesso, vediamo l'aumento di nuove tendenze come ad esempio lo "chef di casa" e ci si può chiedere: in che modo i brand rispondono a tutto ciò?

Nel documento in allegato, Ipsos analizza come potrebbe essere il futuro del settore HoReCa e quali le opportunità che potrebbe offrire.

Consumer & Shopper