Ipsos è partner di Tent Partnership for Refugees

Ipsos si impegna ad assumere 100 rifugiati entro il 2020 e guida “Project Understanding”, uno studio mirato a sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema.

Autore

  • Francesca Petrella
Get in touch

Il 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, l’appuntamento annuale promosso dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di oltre 70 milioni di rifugiati, richiedenti asilo e sfollati nel mondo, costretti a fuggire da guerre e persecuzioni e cercare salvezza in altri paesi.

I dati pubblicati dall’UNHCR mostrano che stiamo assistendo ai più elevati livelli di emergenza umanitaria mai registrati. È chiaro che questa crisi non è solo una sfida per attori tradizionali come governi, organizzazioni multilaterali e organizzazioni non profit, ma anche per le aziende.

Oggi, queste hanno l’opportunità di sfruttare le proprie operazioni di core business per creare un impatto più significativo, sostenibile e scalabile.

Ipsos ha scelto di accogliere questa sfida diventando partner di Tent Partnership for Refugees, una coalizione composta da oltre 100 aziende che sostengono oltre 200.000 uomini donne e bambini che sono stati costretti a lasciare i loro paesi d’origine. Tent lavora a stretto contatto con i propri membri per implementare, in 34 nazioni, una serie di progetti tangibili:

Assumere dipendenti e sviluppare la catena di fornitura
Le aziende si impegnano ad assumere direttamente rifugiati o di rifornirsi da aziende che impiegano o sono gestite da rifugiati.

Fornitura di servizi
Si tratta di adattare beni, servizi e sistemi di fornitura del business per venire incontro ai bisogni delle comunità di rifugiati, inclusi servizi finanziari, telecomunicazioni e servizi di istruzione, formazione e di collocamento sul lavoro.

Investimenti ad impatto 
Comprende tutte le iniziative per elargire contributi finanziari o donare beni e servizi alle attività che si occupano dei bisogni dei rifugiati, assumono o si riforniscono da rifugiati.

Ipsos è orgogliosa di contribuire a questo ambizioso progetto impegnandosi ad assumere, a livello globale, 100 rifugiati entro il 2020 e guidando il “Project Understanding”, uno studio che mira a sensibilizzare e costruire un ampio consenso della comunità civile attorno al tema.

Grazie a questa nuova collaborazione, siamo, ancora una volta, promotori di una visione di impresa come catalizzatore di benessere per la società nel suo complesso e di un approccio alla risoluzione della crisi umanitaria mondiale che pone al centro azioni concrete di business.

Autore

  • Francesca Petrella

Corporate