Intelligenza Artificiale Generativa: come applicarla alle ricerche di mercato?

L’Intelligenza Artificiale può essere una grande alleata sia per chi si occupa di ricerca, sia per chi utilizza le ricerche come strumenti decisionali strategici.

intelligenza-artificiale-ai-ricerche-mercato-opinioni-consumatori

Nel settore delle ricerche di mercato, i benefici dell’Intelligenza Artificiale sono molteplici. Infatti, grazie alle applicazioni di AI è possibile:

  • accelerare l'analisi dei dati, fornendo una comprensione più profonda dei fenomeni e migliorando la presa di decisioni strategiche;
  • ottimizzare alcuni passaggi produttivi, velocizzando i tempi di consegna;
  • elaborare grandi quantità di dati;
  • estrarre informazioni chiave dai dati;
  • identificare tendenze nascoste.

Anche noi in Ipsos stiamo esplorando l'uso dell'AI Generativa per casi d'uso diversi. Da un lato per migliorare i nostri processi:

  • ricerche desk,
  • sviluppo di questionari,
  • scripting,
  • codifica ed elaborazione dei dati,
  • analisi e sintesi dei dati alla gestione delle conoscenze,
  • reporting,
  • identificazione di temi per meta-analisi tra progetti.

Dall’altro per creare nuovi servizi/soluzioni per i nostri clienti, come ad esempio InnoPredict.AI, uno strumento di ricerca che unisce la potenza di calcolo del machine learning con il feedback di veri consumatori per generare idee di innovazione con maggiori probabilità di successo.

Contattaci per saperne di più

In Ipsos riteniamo che, nell'era della dell'Intelligenza Artificiale, la comprensione dei dati sia fondamentale, non solo per capire come sfruttarne al meglio i modelli (dalla ricerca desk allo scenario-gaming), ma anche per migliorarli e generarne di nuovi.

Ipsos aiuta i propri clienti a orientarsi in questo nuovo panorama continuando ad essere all'avanguardia nel comprendere come l'AI Generativa influenzi e impatti il modo in cui viviamo, lavoriamo, impariamo, ci informiamo, votiamo, consumiamo, ecc. e in che modo sfruttarla per ottenere i migliori risultati e ridurre le sfide esistenti.

Continua a leggere questo articolo per scoprire tutti gli articoli della nostra ultima serie dedicata all’Intelligenza Artificiale.

L'ascesa dell'Intelligenza Artificiale Generativa

Il riconoscimento delle potenzialità dello strumento e il timore di perdere un'occasione hanno spinto sempre di più singoli individui e aziende ad esplorare le nuove tecnologie emergenti e a prendere confidenza con esse. Gli strumenti di AI Generativa possono aiutare le aziende a evolvere significativamente il modo in cui si progettano nuovi prodotti e servizi, oppure il modo in cui si commercializza, vende, assiste e supporta i propri clienti.

In Ipsos valutiamo gli strumenti di AI secondo tre criteri principali: Truth, Beauty e Justice.

  • Truth. Questo ambito si concentra sull'accuratezza dei modelli e dei loro risultati, esaminando la loro qualità ed evitando false previsioni.
  • Beauty. L'aspetto più importante dell'AI si concentra sulla comprensibilità dei suoi risultati. Alcuni casi d'uso includono anche la capacità di un modello di sorprendere e generare nuovi insights.
  • Justice. Questo ambito comprende diverse aree importanti: l'etica dell'IA, la correttezza degli algoritmi, la sicurezza dei dati, la privacy, oltre ai diritti e alle responsabilità dei creatori dei dati utilizzati per la formazione e gli utenti dei modelli.
intelligenza-artificiale-ai-criteri-ricerche-mercato-opinioni-consumatori

 

Come per le grandi trasformazioni del passato, anche questa volta ci sono diversi motivi per essere entusiasti e preoccupati allo stesso tempo.

In questo primo articolo della nostra nuova serie sull'AI Generativa mettiamo in prospettiva le opportunità, riconoscendo al contempo alcuni limiti, e i principali aspetti che le aziende devono considerare nell’esplorazione e implementazione di strumenti di Intelligenza Artificiale

Leggi report completo


Vuoi rimanere aggiornato con tutte le ultime novità e pubblicazioni provenienti dal team Ipsos in Italia e dal mondo? Iscriviti ora alla nostra Newsletter! 


Intelligenza Artificiale Generativa, il potere delle domande giuste

Quando si lavora con l'Intelligenza Artificiale Generativa, la capacità di porre domande efficaci e perspicaci non è solo un'abilità preziosa, ma anche un fattore chiave per ottenere risultati di successo. Creando domande e suggerimenti migliori, i ricercatori possono assicurarsi che i risultati dell'AI Generativa siano in linea con i propri obiettivi e forniscano insights validi.

Per la creazione di prompt efficaci, comandi che l'utente dà all'Intelligenza Artificiale in modo da compiere le azioni richieste, esistono alcune pratiche ottimali che includono:

  • Chiarezza e Specificità. Per garantire che i modelli di IA Generativa producano gli output desiderati, è fondamentale fornire suggerimenti chiari e specifici in tutti i campi. Una tecnica efficace per creare prompt chiari e specifici consiste nell'usare delimitatori per indicare chiaramente parti distinte dell'input. I delimitatori possono assumere la forma di qualsiasi segno di punteggiatura, come ad esempio parentesi o virgolette, con l’obiettivo di separare parti specifiche di testo dal resto del messaggio.
  • La domanda non è ovvia. La qualità del prompt gioca un ruolo fondamentale anche nella qualità degli insights generati. Nella creazione della giusta domanda, andare oltre gli elementi comuni e scoprire diversi punti di vista spesso fornisce nuovi spunti da esplorare e considerare.
  • Specificare la struttura dell'output. Il prompt deve includere le aspettative sull’output. Pertanto, si potrebbe indicare il risultato che si vuole ottenere scegliendo, ad esempio, un numero specifico di idee, il formato desiderato, sequenza, struttura, tono specifico e formato dei dati.
intelligenza-artificiale-ai-prompt-ricerche-mercato-opinioni-consumatori

 

In questo secondo documento esaminiamo in che modo la ricerca può aiutare a ottenere i migliori risultati dalle soluzioni di AI, compresa la qualità e l'accuratezza difendendo al contempo la privacy dei dati, e i principali fattori per la creazione di prompt efficaci.

Leggi il report completo

Il ruolo dell’Intelligenza Artificiale nella ricerca qualitativa

In questo nuovo documento esploriamo l'utilità e i rischi associati ai risultati dell'AI, valutando i servizi di Intelligenza Artificiale per la trascrizione, traduzione e analisi del sentiment utilizzando piattaforme di ricerca qualitativa.

In primo luogo, i risultati hanno mostrato alcune variazioni nella qualità delle trascrizioni dell'AI, con trascrizioni automatiche che hanno raggiunto un'accuratezza maggiore in lingue molto diffuse come l'inglese. L'accuratezza delle traduzioni IA dipendeva dall'uso di trascrizioni umane come punto di partenza.

In termini di analisi del sentiment, i modelli di AI hanno mostrato livelli variabili di accuratezza, con alcuni modelli che hanno ottenuto risultati pari all'analisi del sentiment codificata dall'uomo. Tuttavia, è necessario migliorare l'analisi del sentiment a livello di frase prima che l'AI possa operare in modo indipendente.

Nell'analisi tematica, l'AI generativa ha fornito buone sintesi, ma ha incontrato difficoltà nell’elevare gli insights e nel trarre implicazioni commerciali rispetto ai ricercatori umani. L'intervento umano è ancora necessario per colmare le lacune nella competenza del dominio, nell'identificazione dei pregiudizi e nella prevenzione delle distorsioni.

intelligenza-artificiale-ai-ricerca-qualitativa-ricerche-mercato-opinioni-consumatori

 

Sebbene l'Intelligenza Artificiale offra opportunità di innovazione e crescita, le aziende devono valutare con attenzione e cautela gli strumenti di AI per sfruttarne il massimo valore e mitigare i potenziali rischi

Leggi il report completo

Intelligenza Artificiale: opinione dei consumatori

In Ipsos indaghiamo anche quali sono le opinioni delle persone in merito all'Intelligenza Artificiale: ne sono entusiaste o spaventate? Che impatto pensano che l'AI possa avere sulla propria vita quotidiana o sul lavoro?

Il sondaggio globale Ipsos (condotto in 31 Paesi tra oltre 22.000 adulti) ha indagato le principali opinioni, percezioni e aspettative riguardo l’Intelligenza Artificiale; rivelando come la maggioranza delle persone si aspetta che i prodotti e i servizi basati sull'AI cambino profondamente la loro vita quotidiana nei prossimi anni.

Più della metà degli intervistati (54%) è entusiasta e ritiene che i servizi basati sull’AI abbiano più vantaggi che svantaggi. C'è ottimismo per quanto riguarda la gestione del tempo e l'intrattenimento, ma anche una diffusa preoccupazione per l’impatto che potrebbe avere sull'occupazione. Infatti, il 52% dichiara di essere nervosa pensando ai prodotti e i servizi basati sull'AI.

Solo la metà delle persone intervistate (49%), a livello globale, afferma che l'AI ha avuto un impatto significativo sulla propria vita quotidiana negli ultimi tre-cinque anni, ma due su tre (66%) si aspettano che presto la cambierà profondamente.

In linea con la media internazionale, il 44% degli italiani ritiene che i prodotti e i servizi che utilizzano l’Intelligenza Artificiale abbiano profondamente cambiato la propria vita negli ultimi anni. Al contrario, si registrano percentuali molto più alte in Corea del Sud e nel Sud-Est asiatico (superiori al 70%) e tra le fasce di popolazione più giovani (GenZ e Millenials).

Leggi il nostro approfondimento: "Intelligenza Artificiale, tra entusiasmo e timore: l’impatto sulla vita quotidiana e sul lavoro- 10/07/2023

 

Nuovi servizi