[WEBINAR] AND NOW WHAT? #3 - La nuova serie di webinar per prepararci al domani

A distanza di un anno dallo scoppio della pandemia di Covid-19, Ipsos organizza una nuova serie di webinar dal titolo “AND NOW WHAT?” per aiutare le Aziende a comprendere al meglio le dinamiche di oggi mentre si preparano al domani. Durante tutti gli appuntamenti, i nostri esperti faranno il punto su molteplici aspetti per raccontare che cosa è cambiato a seguito della pandemia, come si stanno evolvendo i comportamenti delle persone e quali implicazioni avranno per le marche, per i media, per le istituzioni.

Agenda del terzo appuntamento:

La diversità come elemento di ricchezza culturale e di ripartenza economica

Diversità, inclusione, multiculturalità, stanno entrando prepotentemente nel vocabolario strategico delle imprese. L’impresa ha capito, forse prima della politica, il valore economico delle pari opportunità. L’impatto economico dell’emergenza sanitaria si è rivelato critico per la componente femminile del Paese e ne ha minato attese, sogni, progetti e stato di salute mentale. I costi potrebbero rivelarsi drammatici. Per ripartire sarà indispensabile rimettere in equilibrio la bilancia: sgravare le donne dal ruolo di pilastro non riconosciuto – e non retribuito – del welfare, riallineare i compiti di cura, riconoscere le donne lavoratrici per il loro valore. Un appuntamento indifferibile per ripartire dopo un anno di crisi.

Mobilità urbana: il futuro è micro?

La mobilità urbana negli ultimi anni si è molto evoluta sotto la spinta di molteplici fattori che fanno riferimento a tre elementi principali: la riorganizzazione delle nostre città con zone sempre più estese di interdizione o limitazione del traffico alle automobili, l’accresciuta sensibilità ambientale dei cittadini e l’evoluzione tecnologica con la digitalizzazione di servizi e lo sviluppo dell’elettrificazione dei veicoli. Questi elementi si intersecano tra loro e si sovrappongono al piano dell’utilità individuale, cioè da come stanno interpretando i singoli cittadini questa evoluzione e come la indirizzeranno per fruire delle proprie specifiche necessità di mobilità. In questo scenario, la micro-mobilità individuale sta guadagnandosi uno spazio rilevante tra i mezzi di spostamento dei cittadini e anche di questo trend dovranno tenere conto, oltre alle amministrazioni pubbliche, anche l’industria dei servizi di mobilità e il retail.

A service with a smile – gestire la relazione con il cliente nell’epoca delle mascherine

L’empatia ha bisogno che ci si guardi da vicino. Guardarsi in faccia è cruciale per una comunicazione "felice": è un modo per sintonizzarsi sulle emozioni dell’altro, cogliere tutte le sfumature delle parole ed evitare malintesi. In questi lunghi mesi di distanziamento fisico non solo ci siamo resi conto che le relazioni sociali sono un elemento essenziale della nostra vita, non del tutto sostituibili con i mezzi di comunicazione digitale, ma abbiamo anche sperimentato quanto, a volte, diventi difficile comunicare efficacemente attraverso il diaframma di una mascherina. E purtroppo non è inverosimile ipotizzare che la mascherina resterà nella nostra vita, almeno nei luoghi pubblici, ancora per un lungo periodo. Per questo ci è parso interessante interrogarci su quanto e come la mascherina influisca sulle nostre capacità relazionali, su quale impatto possa avere per tutte quelle aziende che hanno bisogno di promuovere contatti diretti con i loro clienti - ad esempio attraverso uno shop assistant, un operatore allo sportello, un receptionist – e sulla possibilità di individuare strategie utili a minimizzarne gli effetti critici.

Relatori:

Nicola Neri - CEO, Ipsos

Chiara Ferrari - Public Affairs Lead, Ipsos 

Enrico Billi - Responsabile della divisione AMD – Automotive Mobility Development, Ipsos

Giulia Bertini - Head of Service Lines IUU and Creative Excellence, Ipsos

Scarica la presentazione

Società