20 Marzo, World Happiness Day 2024: cosa rende felici gli italiani?

Giornata internazionale della felicità 2024: le persone in Italia sono complessivamente felici, ma anche molto preoccupate.

Il tema della felicità e del benessere acquisisce sempre più valore nella nostra società. L’esperienza del Covid ha spinto molte persone a rivedere la scala delle proprie priorità e il “diritto alla felicità” oggi è rivendicato anche nella sfera pubblica con molta più enfasi e legittimazione.

Ma quanto sono felici gli italiani e le italiane? E quali sono le principali fonti di felicità? Lo scopriamo nell’ultima rilevazione, proveniente dal team di Ipsos Public Affairs, condotta in occasione della giornata internazionale della felicità 2024. 

Giornata internazionale della felicità 2024

La giornata internazionale della felicità, celebrata in tutto il mondo ogni anno il 20 marzo, è stata istituita dall'Assemblea generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) il 28 giugno 2012 e rappresenta un momento per riflettere sull'importanza della felicità nelle nostre vite.

Secondo l’ONU la giornata internazionale della felicità ha lo scopo di riconoscere la rilevanza della felicità e del benessere come obiettivi universali e aspirazioni nella vita delle persone in tutto il mondo, sottolineando l’importanza che questi diventino obiettivo dell’azione politica dei governi e dei decisori pubblici.


Vuoi rimanere aggiornato con tutte le ultime novità e pubblicazioni provenienti dal team Ipsos in Italia e dal mondo? Iscriviti ora alla nostra Newsletter! 


Gli italiani sono felici?

L'indagine Ipsos, condotta in occasione della giornata internazionale della felicità 2024, rivela come le persone in Italia siano complessivamente felici, ma anche molto preoccupate.

La preoccupazione è l’emozione principalmente provata, seguita da stanchezza e speranza. L’autentica felicità è piuttosto in basso nella classifica, agli ultimi posti con il 4%. Tuttavia, il 57% valuta il proprio livello di felicità come almeno sufficiente e solo il 16% si considera gravemente infelice.

Una moderata serenità, quindi, che però non si distribuisce omogeneamente nella società. Gli uomini sono mediamente più felici, in particolare più speranzosi, ottimisti e sereni, mentre le donne tendono ad essere più preoccupate, stanche e confuse

A livello generazionale, sono più felici i giovani della GenZ (che si dichiarano più determinati e spensierati della media degli italiani) e i Boomers (mediamente più speranzosi), mentre la Generazione X e soprattutto i Millennials sono decisamente meno felici: rabbia e apatia caratterizzano i primi, stanchezza, frustrazione e malinconia i secondi.

Cosa ci rende più felici? 

Le fonti di felicità per gli italiani sono date principalmente dalla sfera relazione (le relazioni con gli amici, i parenti e le persone che vivono intorno a noi) con oltre due terzi  che si dichiara soddisfatto. La salute (65%), la qualità del tempo libero (62%) e la sfera sentimentale (60%sono altrettanto importanti. 

Per quanto riguarda, invece, la situazione economica i valori di soddisfazione diminuiscono: 54% di soddisfatti per le condizioni economiche della propria famiglia, 48% per la situazione nella propria zona e soltanto il 28% per la situazione economica nazionale.

Nelle aspirazioni degli italiani la triade fondamentale per la felicità è costituita da una buona salute (indicata dal 44%), stare bene con la propria famiglia (38%) e non avere preoccupazioni economiche (35%). Al contrario, una condizione di cattiva salute è considerata la principale minaccia alla felicità decisamente più di una situazione di povertà economica.


Ipsos, sondaggi e ricerche

I nostri team e le nostre specializzazioni di ricerca forniscono informazioni accurate e pertinenti che ti aiuteranno a prendere decisioni in maniera più veloce e in linea con i tuoi obiettivi.

Scopri di più sulle nostre soluzioni per la progettazione dei tuoi sondaggi e ricerche di mercato.

Ricerche approfondite grazie ad un rapido accesso a differenti target, consumatori e cittadini. Indagini su qualsiasi argomento, utilizzando la modalità più appropriata. Dai progetti semplici a quelli più complessi e su vasta scala.

Società