Covid, sondaggi: l'opinione degli italiani - 18° Aggiornamento 2020

Non si arresta il monitoraggio Ipsos del clima d'opinioni degli italiani in merito al Coronavirus.

Quali sono le principali evidenze del nuovo aggiornamento de "L'Italia ai tempi del Coronavirus"

  • La minaccia sanitaria percepita dagli italiani rispetto al Covid-19 sale ancora, dopo gli allarmi relativi a nuovi focolai in Italia e una crescita impetuosa dei contagi in molti altri Paesi del mondo; la sensazione che il peggio della crisi sia ormai alle nostre spalle arretra ulteriormente rispetto alla percezione di essere ora all’apice dell’emergenza o che il peggio debba ancora manifestarsi.
  • Risalgono anche (+11 punti in una settimana) i timori che in futuro la ripresa dei contagi possa di nuovo costringere a nuove chiusure, laddove calano i convinti che la diminuzione dei contagi proseguirà anche in futuro o che, anche qualora vi fosse un leggero aumento rispetto alle tendenze attuali, ciò non renderà necessario fare passi indietro.
  • Crescono anche coloro che ritengono possibile una seconda ondata di contagi nel Paese (+5%), mentre solo un quinto la ritiene improbabile.
  • In calo continuo anche i giudizi sulla capacità degli italiani di rispettare le indicazioni di sicurezza: ora per 6 su 10 ci sono troppe violazioni, in crescita dalla scorsa settimana.
  • Torna infine a crescere la paura per i rischi sanitari (55% +6), che sono ora decisamente prioritari rispetto ai timori legati alla crisi economica.
  • APP Immuni: continua la lenta progressione dei download mentre 4 italiani su 10 restano convinti a non scaricarla.

Società