Gli strumenti digitali: un supporto cruciale durante il Coronavirus

Com'è cambiata la relazione tra gli italiani e gli strumenti digitali durante l'emergenza Coronavirus? Quale supporto ha fornito Internet alla società?

Dopo aver analizzato l'affettività degli italiani e come vivono le proprie relazioni personali in questo delicato periodo, la percezione e il ruolo delle aziende e come è cambiato il rapporto degli italiani con le aziende; in questo terzo appuntamento (Senior Researcher Ipsos Audience Measurement)  approfondisce la relazione tra gli italiani e gli strumenti digitali ai tempi del Coronavirus. 

Gli strumenti digitali, in una fase di emergenza alla quale non eravamo preparati, hanno fornito un supporto cruciale almeno a quella parte della popolazione e delle aziende che è digitalmente attiva. Gli strumenti digitali hanno messo in connessione le persone con le informazioni ma, non solo, anche le persone con altre persone.

Mentre la pandemia costringeva all’isolamento, Internet ha consentito di mantenere una parvenza di normalità rendendo concretamente agibili alcuni diritti come il diritto all’istruzione o alla salute. Nuovi comportamenti digitali si sono intensificati durante l’emergenza, dall’uso di app per comunicazioni, lavoro, formazione e intrattenimento, all’e-commerce.

Ci sono quindi le premesse, in termini di possibili nuovi bisogni attivati, per un'accelerazione dell’offerta digitale. Tuttavia, affinché un piano di sviluppo di business che faccia leva sull’utilizzo di strumenti digitali possa essere efficace, deve tener conto di alcune grosse barriere che vincolano il sistema Italia, in parte infrastrutturali e in parte afferenti alle competenze digitali della popolazione.

Società