La percezione e ruolo delle aziende durante il Covid-19

Dopo l'affettività, scopriamo come è cambiato il rapporto degli italiani con le aziende durante il Coronavirus. Che cosa ci si aspetta dal tessuto aziendale e che credito reputazionale hanno conquistato.

A partire dalla fase di lockdown, e sempre di più nel corso delle settimane successive, ci siamo posti il problema di capire come fossero percepite le aziende in Italia e quale ruolo fossero tenute a svolgere a fronte di un contesto enormemente incerto e insidioso. 

La tanto attesa fase 2 sta per avere inizio, ma le insidie diventano sempre più complesse e di fatto le aziende stanno cercando di dare delle risposte chiare, concrete ai propri stakeholder, primi tra tutti i propri dipendenti che in quanto cittadini, figli, genitori, consumatori vivono sempre di più l’esposizione a rischi di tipo economico e sanitario. 

Le aziende fino ad ora hanno agito bene – lo pensa il 71% degli italiani – hanno affrontato con rigore, coraggio le difficili settimane che hanno visto come protagonista indiscusso un essere invisibile che ha stravolto il mondo, tenendo sotto scacco milioni di persone. 

Il credito reputazionale che le aziende hanno conquistato (significativo l’incremento di fiducia che hanno registrato), la percezione di un elevato senso di responsabilità da parte dei cittadini, consumatori è un asset da tutelare con cura. Quanto le aziende dovranno fare da qui in avanti è particolarmente complicato, frutto di decisioni spesso conflittuali, avvolte da un alone di incertezza, da un clima macro-economico e sociale tutt’altro che rassicurante. Eppure ci si aspetta che i manager delle aziende siano in grado di veicolare messaggi di rassicurazione sulla tenuta del business, la tutela dei posti di lavoro, la garanzia delle norme igienico-sanitarie per i propri dipendenti

E’ un momento in cui vi è la presa di coscienza di non poter più fare business come fatto fino ad ora: la fase 2, la fase della ripartenza è l’occasione per implementare modelli di business diversi, nuovi, con i quali si possa valorizzare il senso di responsabilità economico, sociale, ambientale delle aziende.

Oltre al mondo aziendale, continuano ad indagare il rapporto degli italiani con molteplici aspetti della vita quotidiana. La scorsa settimana abbiamo parlato di come vivono gli Italiani le loro relazioni personali in questo periodo e nelle prossime scopriremo come è cambiato durante il Coronavirus il rapporto degli italiani con cibo, strumenti digitali, aziende, istituzioni, salute, igiene e media.

Customer Experience