Covid-19: come e quando finirà questa pandemia?

L'ultimo sondaggio Ipsos, condotto in 33 Paesi, ha esplorato le prospettive degli intervistati sul tanto agognato ritorno alla normalità post-Covid.

In un momento in cui la marcia del Coronavirus sembra essere ripresa e che le campagne vaccinali continuano a passo spedito, tutti noi ci stiamo chiedendo quando usciremo da questa pandemia globale in via definitiva. Per sondare l’opinione pubblica su questo tema, il sondaggio Ipsos condotto in 33 Paesi, ha esplorato le prospettive degli intervistati sul tanto agognato ritorno alla normalità post-Covid.

Quando finirà la pandemia da Covid-19?

Per prima cosa abbiamo chiesto quale sarà il migliore indicatore che potrà decretare la fine della pandemia e delle relative restrizioni, le risposte hanno sottolineato che, a livello internazionale, non c’è attualmente una convergenza di opinione. Infatti, per il 20% degli intervistati la fine della pandemia è collegata a quando il 75% della popolazione sarà vaccinata, per il 19% quando la trasmissione del virus si sarà fermata completamente, per il 17% quando la situazione negli ospedali si sarà normalizzata per almeno un mese, per il 12% quando ci saranno meno di 10 casi per milione di abitanti, ma c’è ancora tanta incertezza sul tema, segnalata dal 14% che non ha idea di quale sia il segnale che decreterà la fine dell’emergenza.

  • Gli italiani però, dato l’avanzamento della campagna vaccinale, hanno opinioni leggermente divergenti rispetto alla media degli altri Paesi: per il 27% la pandemia finirà quando la trasmissione del virus si sarà fermata definitivamente, per il 17% quando la situazione degli ospedali tornerà alla normalità, un altro 17% non ha idea e solo per l’11% finirà quando il 75% della popolazione verrà vaccinata.

Leggi anche l'ultimo monitoraggio del team Public Affairs di Ipsos: "Covid, sondaggi: l'opinione degli italiani - 1° Aggiornamento 2022"


Post-Covid: il ritorno alla normalità

Abbiamo anche chiesto tra quanto tempo potremmo tornare ad una vita normale, come quella precedente alla pandemia, e per il 27% degli intervistati a livello internazionale bisognerà aspettare più di un anno da ora, per il 25% entro l’anno, per il 20% nei prossimi 6 mesi, mentre il 14% ritiene che sia già possibile tornare ad una vita normale senza restrizioni. Guardando i dati aggregati di tutti i 33 Paesi, possiamo notare che più del 66% dell’opinione pubblica pensa che non riusciremo a tornare alla normalità prima dei 6 mesi, un dato che sottolinea ancora la grande preoccupazione e il sentiment che la crisi non è ancora del tutto superata.

  • Gli italiani anche in questo caso hanno un’ottica diversa, infatti, per il 36% degli intervistati bisognerà aspettare più di un anno, per il 22% entro l’anno e per il 17% entro i prossimi 6 mesi, un risultato che registra ancora diffidenza nel vedere la fine di questa pandemia da Coronavirus.

Società