Covid, sondaggi: l'opinione degli italiani

Continua il monitoraggio sul clima d'opinioni nel nostro Paese in merito al Coronavirus.

Continua il nostro monitoraggio sul clima d'opinioni nel nostro Paese in merito al Coronavirus. Le ultime analisi svolte dal team Ipsos evidenziano:

  • La dimensione locale è tinta di rassicurazione: a livello personale e locale la minaccia resta confinata entro livelli contenuti (23% per sé, 28% per la propria comunità/città).
  • La dimensione nazionale entra in crisi: un italiano su due ritiene che il Paese sia minacciato. Il livello percepito si allinea a quello della minaccia globale (46% e 53%)
  • In termini di efficacia, promossi gli attori locali: sugli scudi, professionisti della sanità, strutture sanitarie e sindaci delle zone interessate dal contagio. In questa area, le istituzioni sanitarie governative tengono, a differenza del Governo, che perde 25 punti nella tempesta comunicativa e politica degli ultimi giorni (da 70% a 45%)
  • Le istituzioni sanitarie resistono anche come fonti di informazione, a differenza dei media.
  • Sul primato italiano di contagi, l’opinione è equamente divisa tra accuse di superficialità (39%) e plauso all’approccio scrupoloso dei controlli (36%).

Società