Global Trust in Professions: il mondo si fida degli scienziati

Il nuovo studio Ipsos "Trust the Truth" mostra che 6 persone su 10 hanno fiducia negli scienziati.

Nell’ultima indagine globale Ipsos abbiamo chiesto ai cittadini di 22 Paesi di indicare il proprio livello di fiducia nei confronti di una serie di categorie professionali, rilevando quali figure godono di maggior credito presso l’opinione pubblica.

Gli scienziati godono del più alto tasso di fiducia in assoluto: Il 60% del campione globale dichiara di fidarsi di questa categoria, staccata di pochi punti da medici (56%) e insegnanti (52%). A completare la top 5 troviamo Forze Armate e Polizia, su cui fanno affidamento rispettivamente il 43% e 38%. 

I politici sono considerati inaffidabili dal 67% degli intervistati e quasi sei persone su dieci pensano lo stesso dei membri del Governo (57%).

Ipsos | Global Trust in Professions 2019

Il quadro in Italia

Tra i più alti al mondo, il livello di fiducia per scienziati e medici in Italia: quasi 7 intervistati su dieci (67%) si esprimono positivamente rispetto i primi, ben il 60% per i secondi. Largo apprezzamento (più di 10 punti oltre la media internazionale) anche per poliziotti e membri dell’esercito, che raggiungono quota 43% e 38%. Grande scetticismo per la classe politica in generale, valutata negativamente dal 67% degli italiani, e per i membri dell’esecutivo, per cui il grado di sfiducia si attesta al 40%.

Dal confronto dei risultati nei 22 paesi oggetto dell’indagine, emerge che le prime 5 posizioni della classifica oscillano a seconda della nazionalità degli intervistati, mentre c’è universalità di vedute sulle categorie che non godono di alcuna credibilità presso l’opinione pubblica mondiale.

Società