Il 74% degli adulti nel mondo attende il vaccino per il Covid-19

Il 74% degli intervistati attende il vaccino per il Covid-19, ma la maggior parte ritiene che non sarà disponibile entro la fine del 2020.

Ipsos ha condotto un nuovo sondaggio tra  20.000 adulti in 27 Paesi per conto del World Economic Forum, per comprendere le opinioni dei cittadini di tutto il mondo in merito alla possibilità di ottenere il vaccino per contrastare il Covid-19. Quali sono le principali evidenze della ricerca?  

Intenzione di ottenere il vaccino per il Covid-19 

A livello globale, il 74% degli adulti intervistati afferma di attendere il vaccino per il Covid-19 se solo fosse disponibile e i Paesi in cui l'intento di vaccinazione per il Covid-19 è più alto sono: Cina (97%), Brasile (88%), Australia (88%) e India (87%). Quelli, invece, dove è più basso sono: Russia (54%), Polonia (56%), Ungheria (56%) e Francia (59%).

L'Italia si posiziona quasi a metà dei due poli, con una percentuali pari al 67%. 

If a vaccine for COVID-19 were available, I would get it | Coronavirus | Ipsos | WEF

Aspettativa della disponibilità del vaccino per il Covid-19 

In tutti i 27 Paesi, il 59% degli intervistati ritiene che il vaccino non possa essere disponibile entro la fine del 2020. 

Anche in questo caso la Cina si distingue per il suo ottimismo, con una percentuali pari all'87%. L'accordo è elevato anche in Arabia Saudita (75%) e in India (74%). Lo scetticismo prevale invece in Germania, Belgio, Giappone e Polonia, dove meno di un adulto su quattro prevede che un vaccino sarà disponibile nei prossimi quattro mesi.

L'Italia si posiziona verso il polo dello scetticismo, con una percentuale pari al 44%. 

A vaccine for COVID-19 will be available to me before the end of 2020 | Coronavirus | Ipsos | WEF

Ragioni per non sottoporsi al vaccino per il Covid-19 

Ai quasi 5.000 adulti intervistati che non intendono fare il vaccino per il Covid-19 è stato chiesto il motivo di tale scelta. La ragione principale è la preoccupazione per gli effetti collaterali, citati dal 56% a livello globale, il dubbio sulla sua efficacia, citato dal 29% e la percezione di non essere abbastanza a rischio, citata dal 19%. Opinioni maggiormente diffuse in India (37%), Malesia (36%) e Svezia (35%) e meno diffuse in Italia (7%) e Brasile (10%).

L'opposizione generale ai vaccini è citata dal 17% di coloro che non otterrebbero un vaccino per il Covid-19 a livello globale, ma ben il 30% in Russia e in Italia.

Reasons for not taking a vaccine | Coronavirus | Ipsos | WEF

 

Società