Aumenta la paura per il COVID-19: molti desiderano la chiusura delle frontiere

Molti ritengono che le persone a noi più vicine possano essere infettate dalla pandemia del nuovo Coronavirus.

Secondo un ultimo sondaggio Ipsos, la maggioranza delle persone in 12 nazioni ritiene che i confini del proprio Paese dovrebbero essere chiusi fino a quando l'epidemia del Coronavirus non sarà contenuta. In un sondaggio condotto tra il 12 e il 15 marzo su 12.000 persone in 12 grandi Paesi, si è potuto notare come siano i Paesi dell’Asia siano i più favorevoli alla chiusura delle frontiere – in particolar modo India (79%) e Vietnam (78%), ̶  se si considera il luogo in cui l’epidemia si è manifestata per la prima volta, il dato non sorprende. Più di 3 persone su 4 (76%) nell'altra zona calda del mondo ossia l’Italia, sono d'accordo su questa drastica misura, seguita dalla popolazione cinese (73%) e russa (70%).

Majorities agree with the closing of borders | COVID-19 | Coronavirus | Ipsos

Un fattore significativo nella crescita della preoccupazione per il COVID-19 è che molti ritengano che le persone a noi più vicine possano essere infettate dalla pandemia del nuovo Coronavirus. Questa affermazione è condivisa soprattutto in Vietnam (67%), nel Regno Unito (57%), in India, Australia e Giappone (51%). Nel frattempo, i Paesi che hanno visto il maggior balzo in avanti in questa misura da un precedente sondaggio condotto il 28-29 febbraio sono i mercati sviluppati, ossia il Regno Unito (+31 punti), l'Australia (+29) e il Canada (+28).

Significant increase in perception that someone close will be infected | Covid-19 | Coronavirus pandemic | Ipsos

Oltre a questo, c'è stato anche un aumento di persone che ritengono che il proprio lavoro sia a rischio man mano che la pandemia si diffonda. Su questa misura c'è stato un aumento significativo, rispetto ai precedenti sondaggi, in Italia (63%, +36 punti) ̶ considerando la chiusura della sua economia – seguita dalla Francia (44%, +14 punti) e dal Regno Unito (33%, +13 punti).

Perceived threat to your job or business is growing in most countries | COVID-19 | Coronavirus | Ipsos

Nel complesso, la percezione della minaccia che la pandemia rappresenta per un Paese è aumentata, con la maggioranza delle persone che la citano come una minaccia elevata in tutti i Paesi, ad eccezione del Canada (32%), della Russia (37%), del Regno Unito ( 45%) e Australia (46%).

Società