Chi influenza il nostro concetto di bellezza?

I touchpoints strategici per rafforzare i brand del settore beauty.

Autore

  • Francesca Petrella
Get in touch

Ipsos Global Advisor ha chiesto alle donne di 28 paesi cosa influenza la loro beauty routine: i risultati evidenziano una varietà di punti di riferimento.

Su scala mondiale, le donne sono inclini a lasciarsi consigliare in primo luogo da chi conoscono personalmente: madri (49%), amici (45%) e sorelle o altri membri della famiglia (48%). Il secondo livello di influencer sono gli "esperti" di video online (34%), Instagram o altri social media(31%), nonché riviste e altri mezzi stampa (33%).

Degno di nota il quadro che emerge nel nostro paese. Se nel resto del mondo ci si affida molto più ad amici e familiari e, solo in seconda battuta, ai media inflencer per ricevere consigli di bellezza, il gap di fiducia è molto meno netto in Italia. Circa un’italiana su tre si lascia influenzare da madre, amici e sorelle o altri membri della famiglia per la propria beauty routine (rispettivamente 30%, 29% e 28%), mentre una su quattro ascolta i consigli di “esperti” su video online, Instagram o altri social media, nonché riviste e altri supporti stampa (22%, 21% e 22%).

Produttori e retailers devono far leva su touchpoints più vicini alla sfera quotidiana dei consumatori (amici e familiari), sfruttando al massimo le raccomandazioni d’uso in-store e quelle scritte sul packaging. Amici e familiari sono a loro volta influenzati dai media influencer online e social.

Gli influencer tendono a puntare su brand che offrono loro spunti interessanti per video/online storytelling che possa risultare utile, divertente e coinvolgente per la propria audience. Una brand strategy vincente è insomma un mix esplosivo di influencer marketing e passaparola dei consumatori.

Vuoi conoscere gli ultimi trend e approfondimenti del settore beauty? Scarica il nostro magazine online What The Future.  

Autore

  • Francesca Petrella

Media & Brand Communication