A Year in Review - 2020

Il 2020 è stato indubbiamente un anno che non dimenticheremo. A un passo dall'inizio del 2021, Ipsos raccoglie i punti salienti di alcuni sondaggi e analisi globali condotte durante questo memorabile anno.

Il 2020 è stato un anno indubbiamente memorabile: insolito e turbolento, caratterizzato dal susseguirsi di molteplici eventi.

A gennaio tre quarti dei cittadini in tutto il mondo pensava che il 2020 sarebbe stato un anno migliore rispetto al 2019, ma l’avvento inaspettato del Covid-19 ha fatto crollare le speranze riposte nel nuovo anno. La diffusione a livello mondiale del nuovo Coronavirus è stato l’evento determinante del 2020, generando una crisi sanitaria ed economica che vede coinvolti singoli individui e aziende costretti a rispondere a una serie di sfide senza precedenti. Il Covid-19 ha dominato la classifica del nostro sondaggio globale “What Worries the World”, posizionandosi come maggior preoccupazione in tutto il mondo.

In Ipsos, fin da subito, ci siamo concentrati sul monitoraggio del clima di opinione a livello locale e globale, fornendo approfondimenti in merito alle preoccupazioni e ai cambiamenti negli stili di vita, concludendo con una panoramica completa e globale sulle ricerche riguardanti il vaccino anti Covid-19. In “Lives Distructed”, attraverso i nostri sondaggi e punti di vista, puoi ripercorrere le principali tappe del 2020.

In questo contesto - fortemente incerto e instabile - la nostra squadra di esperti si è impegnata al fine di comprendere non soltanto il punto di vista dei cittadini, ma anche di Aziende e Brand. In “Staying Afloat in a Crisis” abbiamo iniziato a riflettere su come le Marche potessero rispondere alla crisi e alle paure dei consumatori e in “Contesto mutevole, priorità mutevoli” spieghiamo perché per i Brand è arrivato il momento di rivedere la propria strategia e le azioni fondamentali su cui si basa.

Nonostante le varie sfide e complessità che il 2020 ci ha riservato, possiamo indicare anche alcuni segnali positivi di resilienza. Secondo il Global Happiness 2020 di Ipsos più della metà dei cittadini nel mondo si dichiara felice, dando una maggiore importanza alla salute, alle relazioni personali e alla sicurezza.

Alla luce delle premesse fatte, presentiamo una rassegna del 2020 basata su 10 temi generali tra cui salute, ambiente, lavoro, brand, generediversità con lo scopo di riunire in un unico contenitore i principali risultati deli nostri sondaggi e analisi globali.

 

Che tipo di futuro vogliamo?

L'interruzione causata dalla pandemia ci ha fatto riflettere sul tipo di mondo che vogliamo e sul tipo di vita che desideriamo per noi stessi. Da quando il lockdown, la quarantena e il distanziamento sociale sono diventati realtà non abbiamo fatto altro che desiderare il ritorno alla normalità, ma ci sono anche ulteriori indicazioni che lasciano intravedere il desiderio di un cambiamento molto più ampio e significativo.

Futuro

Il nostro studio Ipsos Global Trends ci ricorda di non sopravvalutare la velocità e la portata del cambiamento, poiché i valori alla base degli atteggiamenti e dei comportamenti richiedono molto più tempo per subire variazioni. 

Salute e Benessere  

La salute e il benessere fisico sono la prima fonte di felicità a livello globale e, ad oggi, il Coronavirus rappresenta il principale problema di salute, che le persone devono fronteggiare, non soltanto a livello fisico, ma anche a livello mentale e di gestione dello stress.

Nonostante le pressioni e la difficile situazione che il sistema sanitario ha vissuto nel 2020, il Global Health Service Monitor 2020 di Ipsos ha rilevato una crescente fiducia nei servizi sanitari per fornire un buon livello di assistenza (+9 punti percentuali rispetto al 2018).

La pandemia ha messo a dura prova i sistemi sanitari di tutto il mondo, per i quali si è iniziato a discutere di innovazione ed evoluzione. Un tema che è stato più volte discusso è quello della telemedicina e dell'assistenza medica virtuale, a tal proposito l'indagine Digital Doctor 2020 di Ipsos ha analizzato le percezioni da parte dei medici in merito all'adozione sempre maggiore di soluzioni tecnologiche nel settore sanitario. 

Emergenza Climatica e Sostenibilità 

Il Climate Change si trasforma sempre più in Climate Emergency. Il nostro studio Ipsos Global Trends ha rilevato come l'emergenza climatica rappresenti un'elevata minaccia e preoccupazione a livello globale. 

emergenza climatica

Due terzi dei cittadini di tutto il mondo concordano che il cambiamento climatico è una crisi tanto grave quanto il Coronavirus e per sette persone su dieci i propri Governi devono intervenire subito per salvaguardare l'ambiente e ridurre i rischi che il cambiamento climatico comporta, pena la delusione dei propri cittadini. Al tempo stesso, è opinione diffusa che la sostenibilità rappresenti una responsabilità non soltanto dei Governi, ma anche di cittadini e imprese. Tutti i contenuti relativi al tema della sostenibilità sono presenti nella nostra nuova pagina.

Un mondo digitale 

Con l'avvento del Coronavirus molti aspetti della nostra vita offline si sono spostati sui canali online - dalla socializzazione allo shopping, dalla scuola al lavoro. Molte di queste abitudini si manterranno anche al termine della crisi, ad esempio in alcuni Paesi lo smartworking diventerà una realtà consolidata.

Il digitale ci ha permesso di avere l'informazione a portata di mano, tuttavia più ci documentiamo attraverso fonti online, più aumenta il pericolo di disinformazione e fake news. Ne abbiamo parlato in "Il futuro della fiducia nei media"

mondo digitale

 

Disparità di genere 

Le donne rappresentano la categoria maggiormente colpita dalla pandemia, sia a livello sanitario che economico. Dall'indagine Ipsos emerge come la salute fisica e mentale delle donne ne abbia risentito molto a causa del Covid-19: molte hanno lottato per accedere a un'adeguata assistenza sanitaria; le donne con malattie croniche - come il cancro o il diabete - sono rimaste indietro nel trattamento e coloro che vivono da sole o che hanno un basso reddito si sono dimostrate le più vulnerabili. 

Il nostro studio condotto in occasione della Giornata Internazionale della Donna ha rilevato che la metà degli uomini ritiene che esista l'uguaglianza di genere nel luogo di lavoro, ma soltanto tre donne su dieci sono d'accordo.

Il nostro Global attitudes toward gender in 2020, condotto a inizio anno, ha mostrato in che modo l'atteggiamento del pubblico nei confronti dei ruoli di genere stia cambiando, al contempo, una delle ultime indagini effettuate mostra come gli stereotipi persistono ancora sul ruolo delle donne nella società. 

gender

Classifica delle Nazioni 

I nostri sondaggi globali hanno esplorato anche le percezioni dei cittadini rispetto ai diversi Paesi. La Germania mantiene il primo posto nella classifica "Nation Brand", la Nuova Zelanda si classifica come Paese che ha risposto meglio alla crisi dettata dal Coronavirus e il Canada è il Paese che, secondo la maggioranza, avrà un'influenza positiva sugli affari mondiali nel prossimo decennio.

nazioni

Società